Proptersport:Pronostici 2a giornata Serie A

images

Ecco pronostici e probabili formazioni della 2a giornata di serie A.

Bari-Bologna sabato ore 18.00

Bari (4-4-2): Gillet; Masiello A., Ranocchia, Bonucci, Parisi; Alvarez, De Vezze, Gazzi, Allegretti; Meggiorini, Kutuzov. A disposizione: Padelli, Stellini, Carobbio, Rivas, Masiello S., Langella, Sforzini. All.: Ventura.

Bologna (3-5-1-1): Viviano; Zenoni, Portanova, Britos; Vigiani, Mingazzini, Guana, Tedesco, Valiani; Bombardini, Osvaldo. A disposizione. Colombo, Moras, Mutarelli, Mudingayi, Adailton, Zalayeta, Pasi. All. Papadopulo.

Gara molto importante quella tra Bari e Bologna. Con ogni probabilità, biancorossi e rossoblu saranno impegnati nella lotta per non retrocedere e gli scontri diretti valgono doppio. A onor del vero, comunque, tanto pugliesi che emiliani hanno cominciato molto bene: l’undici di Ventura ha strappato un punto in casa dei campioni d’Italia; quello di Papadopulo ha diviso la posta con la Fiorentina.
Tra i padroni di casa dovrebbe giocare il brasiliano Barreto, mentre gli ospiti, al secondo anticipo consecutivo, non potranno contare su Di Vaio.
L’ultimo precedente in A al San Nicola risale al dicembre del 2000. In quella occasione vinse il Bari: scegliamo una soluzione identica, anche se va ricordato che il Bologna non perde in campionato da cinque turni.

Pronostico 1


Milan-Inter sabato ore 20.45

Milan (4-3-1-2): Storari; Zambrotta, Nesta, Thiago Silva, Jankulosky; Flamini, Pirlo, Gattuso; Ronaldinho; Pato, Borriello. A disposizione: Roma, Onyewu, Ambrosini, Abate, Seedorf, Huntelaar, Inzaghi. All: Leonardo

Inter (4-3-3-): Julio Cesar; Maicon, Lucio, Samuel, Chivu; Zanetti, Stankovic, Thiago Motta; Balotelli, Milito, Eto’o . A disposizione: Toldo, Santon, Cordoba, Vieira, Muntari, Quaresma, Sneijder. All.: Mourinho

Per una volta un derby d’agosto durerà 90 minuti e metterà in palio 3 punti. Anticipata come mai prima, la stracittadina meneghina ci dirà qualcosa in più su due delle principali candidate al titolo.
A rendere il tutto più emozionante il fatto che, contro ogni previsione, il Milan si presenta all’appuntamento con due punti di vantaggio: infatti, mentre i rossoneri hanno esordito vincendo a Siena, dove Pato ha bissato la doppietta della passata stagione, i nerazzurri si sono inceppati al cospetto del Bari. I più scaramantici tra i tifosi interisti, comunque, hanno fatto notare come negli ultimi due campionati l’Inter abbia cominciato pareggiando 1-1 e poi…
Vi evitiamo la solita tiritera sull’imprevedibilità di ogni derby e passiamo al pronostico.
Non siamo d’accordo con Mourinho: a nostro avviso, la favorita di quella che, anche in estate, rimane una delle partite più affascinanti del mondo, si chiama Inter.
Certo, ripensando a quanto fatto sabato sera dai tre brasiliani del Milan, il divario è davvero minimo.
Pronostico 2


Roma-Juventus domenica ore 18.00

Roma (4-4-2): Artur; Motta, Mexes, Burdisso, Riise; Taddei, De Rossi, Pizarro, Menez; Totti, Vucinic. A disposizione: J. Sergio, Cassetti, Tonetto, Guberti, Cerci, Antunes, Esposito. All.: Spalletti.

Juventus (4-3-1-2): Buffon; Grygera, F. Cannavaro, Chiellini, Molinaro; Camoranesi, Poulsen, Marchisio; Diego; Amauri, Del Piero. A disposizione: Manninger, Zebina, Legrottaglie, Felipe Melo, Tiago, Iaquinta, Trezeguet. All.: Ferrara

Insieme al derby di Milano, Roma-Juventus fa della seconda giornata di campionato una giornata speciale. La sfida tra giallorossi e bianconeri è una classica del calcio italiano, tra le più attese dalle rispettive tifoserie.
Fare una previsione è decisamente complicato. Ammettiamo di aver ondeggiato tra tutte le possibili soluzioni.
Considerando il fattore campo, il tasso tecnico della Roma e l’entusiasmo per i 7 gol rifilati giovedì sera al Kosice, siamo stati a un passo dall’1; valutando i problemi difensivi dell’undici di Spalletti ed essendo convinti che la Juventus abbia una rosa da scudetto, abbiamo pensato al 2; alla fine, riflettendo sul fatto che in fondo un pareggio andrebbe bene a entrambe le squadre, abbiamo scelto la divisione della posta.
Pronostico X


Atalanta-Genoa domenica ore 20.45

Atalanta (4-4-1-1): Consigli; Garics, Bianco, Manfredini, Bellini; Padoin, Barreto, Guarente, Valdes; Doni; Acquafresca. A disposizione: Coppola, Talamonti, Peluso, Madonna, Radovanovic, Caserta, Tiribocchi. All.: Gregucci.

Genoa (3-4-3): Amelia; Papastathopoulos, Biava, Moretti; Rossi, Zapater, Juric, Criscito; Sculli, Figueroa, Palacio. A disposizione: Scarpi; Esposito, Tomovic, Kharja, Mesto, Modesto, Crespo. All.: Gasperini

Nonostante la partenza per Milano di Thiago Motta e Diego Milito, il Genoa ha cominciato alla grande anche questa stagione. Tornato in Europa dopo 17 anni, il club rossoblu ha passato con autorevolezza il turno preliminare di Europa League, sbarazzandosi dell’OB Odense, compagine al comando del campionato danese. Anche l’esordio in serie A è stato brillante: grazie ai 3 gol rifilati alla Roma, l’undici di Gasperini è primo in classifica.
Meno convincente l’avvio dell’Atalanta. Dopo aver eliminato il Cesena dalla Coppa Italia, i bergamaschi sono stati sconfitti di misura dalla Lazio. Gregucci è atteso da un duro lavoro: rimpiazzare elementi del calibro di Cigarini e Floccari, passato proprio al Genoa ma indisponibile domenica, non sarà facile.
Gli ultimi due precedenti si sono chiusi sull’1-1? In una gara da X2, il pareggio l’ha spuntata di un niente.
Pronostico X


Cagliari-Siena domenica ore 20.45

Cagliari (4-4-2): Marchetti; Pisano, Lopez, Astori, Agostini; Barone, Conti, Parola; Cossu; Matri, Jeda. A disposizione: Lupatelli, Marzoratti, Canini, Biondini, Nené, Larrivey, Lazzari. All.: Allegri

Siena (4-3-1-2): Curci; Rossettini, Ficagna, Brandao, Del Grosso; Fini, Codrea, Vergassola; Jarolim; Maccarone, Ghezzal. A disposizione: Pegolo, Terzi, Rossi, Caliò, Parravicini, Reginaldo, Paolucci. All. Giampaolo

Dopo la sconfitta di Trieste in Coppa Italia, nella prima di campionato il Cagliari ha raccolto un buon punto a Livorno. Allegri, tecnico che ci piace un sacco, ha riconosciuto che la sua squadra è in ritardo di preparazione, ma ha anche fatto notare che rispetto all’anno scorso ha un punto in più in classifica.
Al Siena non è bastata la grinta per colmare il gap tecnico con il Milan. L’undici toscano ha messo in difficoltà una delle pretendenti al titolo, ma ha saputo replicare solo una volta a Pato.
Nelle ultime 5 sfide ufficiali tra Cagliari e Siena il fattore campo è stato decisivo: assecondiamo questa tradizione.
Pronostico 1


Chievo-Lazio domenica ore 20.45

Chievo (4-3-1-2): Sorrentino; Frey, Morero, Yepes, Mantovani; Luciano, Rigoni, Marcolini; Pinzi; Bogdani, Pellissier. A disposizione: Squizzi, Scardina, Mandelli, Ariatti, Iori, De Paula, Granoche. All.: Di Carlo.

Lazio (4-3-1-2): Muslera; Lichtsteiner, Cribari, Siviglia, Kolarov; Brocchi, Baronio, Mauri, Matuzalem; Rocchi, Zarate. A disposizione: Bizzarri, Scaloni, Meghni, Del Nero, Eliseu, Foggia, Cruz. All.: Ballardini

Avvio di stagione perfetto per la Lazio. Dopo la vittoria in Supercoppa e il successo sull’Atalanta nella prima gara di campionato, l’undici biancoceleste ha guadagnato senza troppi problemi l’accesso alla fase a gironi dell’Europa League.
Battuto di misura dalla Juventus, il Chievo all’Olimpico di Torino ha comunque giocato discretamente. Di Carlo può contare su un gruppo solido e affiatato, anche se è netta la sensazione che in fase offensiva i gialloblu dipendano da Pellisier.
In una sfida in cui per tradizione il fattore campo non conta praticamente nulla e considerando che la Lazio ha nelle gambe la trasferta a Boras, abbiamo optato per la divisione della posta.
Pronostico X

Fiorentina-Palermo domenica ore 20.45

Fiorentina (4-2-3-1): Frey; Comotto, Gamberini, Dainelli, Pasqual; Donadel, Montolivo; Marchionni, Mutu, Vargas; Gilardino. A disposizione: Avramov, Natali, Jorgensen, Kroldrup, Kuzmanovic, Santana, Jovetic. All. Prandelli

Palermo (4-2-3-1): Rubinho; Cassani, Kjaer, Bovo, Balzaretti; Nocerino, Bresciano; Cavani, Simplicio, Pastore; Miccoli. A disposizione: Sirigu, Goian, Morganella, Bertolo, Tedesco, Succi, Budan. All.: Zenga.

Dopo aver sofferto per 45 minuti la vivacità e la tecnica dello Sporting Lisbona, la Fiorentina, grazie a un secondo tempo coraggioso e a una splendida rete del giovane Jovetic, ha centrato la qualificazione alla fase a gironi della Champions League. Aver raggiunto un traguardo così importante, sia sotto il profilo del prestigio sportivo che dal punto di vista economico, potrebbe dare un ulteriore spinta all’undici toscano.
Per battere una squadra forte come il Napoli, bisogna avere qualità. Il Palermo, trascinato da Cavani, ha iniziato con il piede giusto l’avventura in campionato, dimostrando che le ambizioni tricolori di Walter Zenga, in fondo, non sono del tutto ingiustificate.
Partita di difficile lettura. Nelle tre gare ufficiali fin qui disputate, la Fiorentina ha collezionato altrettanti pareggi: forse è arrivato il momento del primo successo.
Pronostico 1

Napoli-Livorno domenica ore 20.45

Napoli (3-5-2): De Sanctis; Campagnaro, P. Cannavaro, Contini; Maggio, Gargano, Bogliacino, Hamsik, Dàtolo; Quagliarella, Lavezzi. A disposizione: Navarro, Aronica, Rinaudo, Cigarini, Zuniga, Denis, Hoffer. All.: Donadoni. Indisponibili: Amodio, Pià, Blasi, Montervino, Grava, Rullo

Livorno (4-4-2): De Lucia; Raimondi, Diniz, Perticone, Pieri; Pulzetti, Candreva, Marchini, Filippini; Tavano, C. Lucarelli. A disposizione: Benussi, Rivas, Grandoni, Moro, Bergvold, Danilevicius, Dionisi. All.: Russo.

Pur giocando una buona partita, il Napoli è tornato da Palermo a mani vuote. In Sicilia i ragazzi di Donadoni, che domenica affronterà la squadra che lo ha lanciato come allenatore, non sono stati fortunati e hanno pagato a caro prezzo due ingenuità.
Per una matricola, muovere subito la classifica è importante: per questo a Livorno hanno accolto con soddisfazione il pareggio a reti bianche con il Cagliari.
Sulla carta, la rosa del Napoli è nettamente più forte di quella del Livorno, indebolita dalla partenza di Diamanti per l’Inghilterra; se il San Paolo aggiungerà il solito contributo, il divario potrebbe diventare incolmabile.
Pronostico 1


Parma-Catania domenica ore 20.45

Parma (3-4-1-2): Mirante; Panucci, Paci, A. Lucarelli; D. Zenoni, Morrone, Mariga, Galloppa, Castellini; Biabiany, Paloschi. A disposizione: Pavarini, Dellafiore, Fontanello, Cordova, Antonelli, Lanzafame, Bojinov. All.: Guidolin.

Catania (4-3-3): Andujar; Sardo, Silvestre, Potenza, Capuano; Biagianti, Carboni, Delvecchio; Martinez, Morimoto, Mascara. A disposizione: Campagnolo, Spolli, Bellusci, Izco, Sciacca, Ricchiuti, Plasmati. All.: Atzori.

Per una squadra che ha come obiettivo la salvezza, tornare imbattuta da Udine è un buon risultato. Nonostante ciò, a Parma c’è un po’ di rammarico. Due volte in vantaggio, i gialloblu hanno preso gol allo scadere di ciascun tempo. Complimenti comunque a Guidolin, abilissimo nel preparare la trasferta friulana.
Rammarico ancor più grande in casa Catania. Una rete di Gastaldello in pieno recupero ha privato i rossoazzurri del primo punto stagionale. Il ko interno con la Sampdoria complica il lavoro di Atzori: per il tecnico più giovane della Serie A, sostituire con successo Walter Zenga non sarà semplice.
Le ultime due sfide giocate da Parma e Catania al Tardini si sono concluse con la divisione della posta. In attesa di capire meglio quale sia il reale valore di emiliani e siciliani, ci affidiamo al classico “non c’è due senza tre”.
Pronostico X


Sampdoria-Udinese domenica ore 20.45

Sampdoria (4-4-2): Castellazzi; Stankevicius, Gastaldello, M. Rossi, Zauri; Mannini, Palombo, Tissone, Semioli; Pazzini, Cassano. A disposizione: Fiorillo, Cacciatore, Lucchini, Ziegler, D. Franceschini, Dessena, Bellucci. All.: Delneri.

Udinese (4-3-3): Handanovic; Isla, Zapata, Coda, Lukovic; Inler, D’Agostino, Zimling; Pepe, Corradi, Di Natale. A disposizione: Belardi, Felipe, Domizzi, Romero, Morosini, Sanchez, Floro Flores. All.: Marino.

Quella in programma a Marassi ha tutto ciò che serve per essere una delle partite più belle della seconda giornata di campionato. Sampdoria e Udinese sono squadre che scendono sempre in campo per vincere e hanno giocatori di grande qualità. Il duello a distanza Cassano/Di Natale si annuncia magnifico. Tra l’altro, blucerchiati e bianconeri non mollano mai: nelle battute conclusive della gara d’esordio, i primi hanno sbancato Catania, i secondi hanno acciuffato il Parma.
Gara da tripla. Nella passata stagione, Samp e Udinese si sono affrontate 3 volte e l’unica vittoria, dei liguri in Coppa Italia, è arrivata dagli 11 metri.
Pur ricordandovi che i friulani sono imbattuti in campionato da 9 turni, seguiamo l’istinto e scegliamo l’undici che abbiamo eletto possibile rivelazione dell’anno.
Pronostico 1

(fonti bet4win e mondocalcio-scommesse)

Annunci

Pubblicato il agosto 29, 2009, in Uncategorized con tag , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: