Proptersport: Udinese Col Cuore, Ma Passa L’Arsenal

MILANO – Non ce l’ha fatta l’Udinese. Nonostante un ottimo primo tempo. I friulani sono andati subito in vantaggio, ma l’Arsenal li ha raggiunti con Van Persie e ha poi trovato il 2-1 con una cavalcata di Walcott. Ancora sull’1-1 Di Natale ha avuto l’occasione, su calcio di rigore, di portare di nuovo avanti i bianconeri, ma una grande parata di Szczesny gli ha negato la porta. La squadra di Wenger, che all’andata aveva vinto 1-0, accede alla fase a gironi del torneo continentale. Venerdì gli inglesi conosceranno gli avversari al termine del sorteggio di Montecarlo. 

Il colpo di testa di Di Natale, per l'illusorio 1-0 (Epa/Lancia)
Il colpo di testa di Di Natale, per l’illusorio 1-0 (Epa/Lancia)

PRIMO TEMPO SENZA PAURA – È un’Udinese che non ha paura quella che affronta l’Arsenal al Friuli. Dopo una brillante partenza dei Gunners, i friulani prendono coraggio trascinati da capitan Di Natale. E proprio il centravanti sembra incontenibile: dopo la traversa di Londra, al 22′ Di Natale colpisce il palo alla destra di Szczesny, ormai battuto. Al 31′ Handanovic per ben due volte è decisivo sulle conclusioni prima di Walcott e poi di Van Persie. Dopo appena 8 minuti l’Udinese ha l’illusione del vantaggio: una bella semirovesciata di Di Natale finisce in rete, ma dopo il fischio dell’arbitro. È fuorigioco. L’Arsenal si fa vedere, ma senza conclusioni pericolose. L’Udinese invece, incitata dai tifosi, si affaccia più volte alla porta avversaria e centra ben due pali. Al 39′ i bianconeri passano: Pinzi vede Di Natale a centro area e fa partire un cross per la testa del campione campano, che prende in controtempo Szczesny, con una palombella che scavalca l’estremo difensore inglese e finisce in rete.

LA RIMONTA INGLESE – Gli inglesi non ci stanno e nel secondo tempo si fanno sotto: prima al 51′ con una pericolosa punizione dal limite, poi al 54′ trovano il pareggio con Van Persie, su azione da sinistra con conclusione da centro area. Gli inglesi crescono, ma i friulani hanno l’occasione del vantaggio: fallo di mano di Vermaelen in area. Calcio di rigore. Sul dischetto va Di Natale, ma la sua conclusione viene respinta con una prodezza da Szczesny. E al 60′ i Gunners ribaltano il risultato: cavalcata di Walcott che insacca. L’Udinese esce, ma a testa alta. Il Friuli applaude i suoi giocatori.

GUIDOLIN – «Dobbiamo riconoscere che usciamo dalla Champions perché eliminati da una squadra più forte di noi». È questo il commento ai microfoni di Sky Sport di Francesco Guidolin, tecnico dell’Udinese. «Per tre quarti di match – spiega il tecnico di Castelfranco Veneto – abbiamo tenuto il campo con buon equilibrio e abbiamo anche avuto la possibilità di qualificarci. In alcune circostanze non siamo stati fortunati, ma fa parte del gioco. Sono comunque contento delle due prestazioni dei miei ragazzi e faccio i complimenti all’Arsenal con un augurio per un buon cammino in Champions». La partita è servita anche per capire cosa cambiare in vista dell’inizio della stagione. «Ho visto che ci sono certe cose che non hanno funzionato al meglio e che dovranno funzionare in campionato». «Se avessimo realizzato il calcio di rigore – ha aggiunto poi Guidolin ai microfoni di Rai Sport – avremmo fatto venti minuti di fuoco. Non siamo arrivati a quest’appuntamento con tutti i giocatori al top della forma. Questo è purtroppo il verdetto del campo e in una mini competizione come questa viene fuori la squadra più forte. Se dovessi mettere o togliere un episodio alle partite aggiungerei un gol nel tabellino dell’andata. E, se solo si potesse andare ancora più indietro, proverei a cambiare la pallina che ci ha fatto sorteggiare l’Arsenal».

I QUALIFICATI – Oltre all’Arsenal, accedono ai sorteggi per la fase a gironi di Champions: Apoel (Isr), Villarreal (Spa), Genk (Bel), Dinamo Zagabria (Cro), Bayern Monaco (Ger), Benfica (Por), Viktoria Plzen (Cec), Bate Borisov (Bie) e Lione (Fra).

FENERBAHCE – I campioni di Turchia del Fenerbahce invece non parteciperanno. È arrivata l’ufficializzazione della Federcalcio turca, che, su richiesta della Uefa, ha escluso la squadra a causa di un suo coinvolgimento nello scandalo delle partite truccate. La Uefa ha deciso di iscrivere alla competizione il Trabzonspor, secondo classificato. Per il sorteggio di venerdì sarà in terza fascia.
(fonte corriere.it)

Annunci

Pubblicato il agosto 25, 2011 su Uncategorized. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: